schede-prodotto
.
Controlli interni e risk management nelle amministrazioni pubbliche

Controlli interni e risk management nelle amministrazioni pubbliche

Casa editrice:  Il Sole 24 Ore
Data pubblicazione:  20 febbraio 2018
Dalla cultura dell'adempimento alla gestione manageriale, per migliorare la performance.

Formati disponibili:

Controlli interni e risk management nelle amministrazioni pubblich...

IN FORMATO

EUR 12,99

Disponibilità prodotto:
Prodotto disponibile
Descrizione
L'esigenza di rendere più performanti le amministrazioni pubbliche è più attuale che mai ed è alimentata da istanze tese a soddisfare bisogni di varia natura.
Le aspettative - troppo spesso insoddisfatte - sono riferite all'adeguatezza delle risposte fornite ai cittadini in termini sia di contenuti che di accessibilità.
Sono in gioco sfide che riguardano tematiche sociali come l'integrazione, il welfare e la sostenibilità, ambiti valoriali come l'etica, la legalità e l'integrità dei comportamenti e, infine, aspetti prettamente organizzativi con, in primo luogo, la capacità di guidare e gestire le amministrazioni pubbliche valorizzando il capitale umano e le sempre più scarse risorse materiali e finanziarie.
Se questo è il contesto in cui inserire l'attività di controlli interni, occorre allora individuare una prospettiva sinergica in grado di massimizzare il valore aggiunto che essi possono fornire.
Per questa ragione, nel libro, i controlli interni sono considerati come uno strumento che ontologicamente traguarda la performance, l'efficacia e l'efficienza delle attività degli enti pubblici ponendosi obiettivi coerenti, primo tra tutti l'eliminazione degli sprechi.
Secondo questa visione, la conformità viene interpretata come il "rispetto di un vincolo" e, coma tale, da obiettivo prioritario dei controlli - se non addirittura esclusivo - viene ridimensionata ad un ruolo servente e strumentale.
Seguendo questa impostazione, il volume affronta nella prima parte le varie tipologie dei controlli interni e le principali problematiche, prima tra tutte la necessità del loro coordinamento. Nella seconda parte, invece, viene esaminato il risk management - un'importante pratica aziendale recentemente introdotta nella pubblica amministrazione - rappresentato da un insieme di presidi organizzativi, regole, infrastrutture tecniche e metodologie per la misurazione dei rischi il cui obiettivo è quello di assicurare, in ogni momento, l'allineamento tra la propensione al rischio definita dal vertice dell'organizzazione e l'esposizione effettiva al rischio al fine di migliorare l'efficacia/efficienza delle attività di controllo e, quindi, individuare i punti di debolezza dei processi organizzativi e ridurre gli impatti economici dei rischi. In particolare:

- il capitolo 1 evidenzia il cambio del paradigma del controllo in cui il tradizionale focus - la conformità alle regole - si sposta sulla performance e sui cluster in cui occorre agire: la governance, la dirigenza, le strategie, gli assetti organizzativi, i processi ed il concetto stesso di rischio;
- il capitolo 2 contiene un quadro sistematico delle tipologie dei controlli interni applicati alle amministrazioni pubbliche: i controlli "tradizionali" previsti dal d. lgs. n. 286/1999, il controllo sulla performance, le verifiche in materia di anticorruzione e, per alcune tipologie di organizzazioni pubbliche, i controlli connessi alla responsabilità amministrativa degli enti di cui al d. lgs. n. 231/2001;
- il capitolo 3 insiste sulla necessità di integrazione tra i vari controlli, sotto il profilo degli obiettivi, delle metodologie e, per quanto possibile, degli attori. Viene inoltre descritto il più noto modello di riferimento per i sistemi di gestione e di controllo dei rischi: il Committee of Sponsoring Organizations of the Treeadway Commission, comunemente denominato CoSO ERM;
- il capitolo 4 introduce la tematica del risk management nelle amministrazioni pubbliche, soffermandosi sulle principali (pre)condizioni organizzative, culturali ed operative, chiarendo i rapporti con la funzione di internal audit;
- i capitoli 5 e 6, infine, evidenziano come ogni amministrazione debba sviluppare uno specifico modello, con relativo processo, di risk management, in relazione alle proprie caratteristiche e a tal fine sono stati illustrati i principali standard internazionali e, in particolare, la norma UNI ISO 31000:2010.

Autori: Giuseppe Nucci

Codice Prodotto: D90220

Numero pagine: 111

Data pubblicazione: 20 febbraio 2018

ISBN: 9788832490220

Metodo di pagamento: PayPal, Carta Credito, 1app8

Chi ha acquistato questo prodotto ha visto anche:

1/5

P.I. 00777910159 - Dati societari - © Copyright il sole 24 ore - Tutti i diritti riservati

Informativa estesa sull'utilizzo dei cookie

Carrello
TOTALE
€ 0,00
0
Wishlist
0